Moda anni 60: uno sguardo al passato

Scoprite qui la moda degli anni ’60, compresi gli aspetti storico-sociali e le tendenze.

Moda 1960: le caratteristiche di questa epoca

Negli anni ’60 si affermò un nuovo canone estetico, nuovi colori, nuovi stili e una nuova definizione di bellezza, segnando una svolta nella storia della moda.

La moda degli anni Cinquanta era femminile e seducente, ma nel decennio successivo tutto era cambiato e prevaleva una moda androgina e femminile, una tendenza nota come “gamine”.

Durante gli anni Sessanta, il mondo occidentale ha vissuto importanti trasformazioni ed eventi storici; i giovani si sono ribellati e opposti al modo di vivere prevalente della società dei consumi. Le proteste studentesche, la riaffermazione della libertà negata e la vigorosa opposizione alla guerra del Vietnam sono alcuni esempi di quel periodo.

Gli usi e i costumi della società sono stati profondamente segnati dall’inaugurazione di Kennedy, dallo sbarco sulla Luna e da Woodstock in quest’epoca.

Cosa andava di moda negli anni 60?

La moda ha creato le sue tendenze e i suoi stili diversi l’uno dall’altro, spesso in contrasto con la nozione stessa di moda, che dagli anni Sessanta in poi è stata considerata “democratica” perché i giovani creavano il proprio stile e generavano nuovi look. Negli anni Settanta sono emerse sottoculture come il punk, che hanno portato la moda a prendere posizione dal basso verso l’alto. Nel corso degli anni Sessanta, l’industria della moda ha visto la presenza di una serie di modelli iconici. Molte di queste modelle sono diventate famose, comparendo nelle campagne pubblicitarie e sulle copertine delle riviste.

Durante gli anni ’60, la filosofia del mix-and-match prese piede, con la coesistenza di innumerevoli mode: dai look influenzati dalla musica (l’era dei Beatles e dei Rolling Stones) a quelli ispirati alla protesta (jeans un po’ consumati, scarpe da tennis, maglioni un po’ consumati e cappotti eskimo o montgomery come cappotti invernali) fino alla moda bon ton come la si può vedere nel film Colazione da Tiffany (1961), dove la protagonista non è più la pinup star degli anni Cinquanta ma un’esile Audrey Hepburn molto simile all’icona della moda del decennio: Twiggy, modella britannica scoperta da Mary Quant e da allora sua musa e sostenitrice.

WILLBOND Set Costume Hippie Bohemia per Donne...
  • Contenuto: puoi ottenere 4 oggetti tra cui...
  • Materiale: 4 pezzi per portarti da noioso a...

Come si vestivano le donne degli anni 60?

Ma cosa era di moda negli anni 60? Negli anni ’60, il mondo della moda nonché dell’abbigliamento femminile anni 60, subì una rivoluzione copernicana quando Mary Quant introdusse la minigonna negli anni Sessanta.

Figura di culto di quel periodo, Mary Quant ha rivoluzionato la moda creando la minigonna, sempre di buon gusto nonostante fosse estremamente corta. Il suo look anni 60 era caratterizzato da camicie trasparenti, in estate e d’inverno maglioni a collo alto dai colori sgargianti come lo Skinny Rib, una maglia stretta che abbraccia la parte superiore del corpo.

Oltre al famoso abito a trapezio di Givenchy, in questo periodo erano in voga abiti svasati, senza vita, colorati, geometrici, optical, a pois e a righe. Il risultato fu uno stile allegro e sbarazzino che segnò l’inizio di un cambiamento per la moda femminile in generale.

Leggi anche: I profili vintage e second hand da seguire su Instagram

Quali colori erano di moda negli anni 60?

Gli anni ’60 sono stati un’epoca vibrante nella moda e nello stile. Durante questo periodo, i colori vivaci e audaci hanno dominato il mondo della moda, con motivi psichedelici, forme geometriche e tinte vivaci al centro della scena. È stata un’epoca di sperimentazione e di grandi cambiamenti per l’alta moda. Gli stilisti passarono dall’eleganza classica degli anni ’50 a un’estetica più giovanile e giocosa.

All’inizio degli anni ’60, gli stilisti sperimentarono diverse palette, spesso mescolando le tonalità con nuove combinazioni. I colori che andavano di moda durante gli anni ’60, era il rosso, il blu e l’arancione, mettendo in risalto i colori vivaci con forme aderenti e motivi geometrici.

Moda 60s: quali erano gli accessori protagonisti

Durante gli anni 60 andarono di moda cuffie, fasce e sciarpe colorate, spesso con motivi optical a contrasto e in bianco e nero. Le ballerine e i tacchi a spillo, i cosiddetti kitten heels, sono solo alcuni esempi dell’evoluzione degli accessori.

Le scarpe, ad esempio, diventano più “basse”, gli occhiali diventano più grandi e rotondi e le borse più grandi. Inoltre, gli stili degli accessori cambiano frequentemente.

dressforfun Costume da Donna - Donna dei Fiori |...
  • Il costume da donna "Lady Flowerpower" è composto...
  • Inoltre la confezione comprende un'elegante fascia...

Moda 1960: com’era il trucco e parrucco

Negli anni ’60 le grandi star erano gli occhi. Il rossetto rosso veniva riposto in un cassetto e l’enfasi veniva posta sugli occhi per creare un aspetto da bambola. Il trucco era intenso: si usava molto mascara, ciglia finte disegnate sulle palpebre, smoky eyes e eye-liner liquido.

Non si tratta di boccoli, ma di frange e bob che riflettono le linee geometriche degli abiti; l’acconciatura corta e sbarazzina “pixie cut” di Jean Seberg e Mia Farrow è di nuovo di moda. In alternativa, i capelli raccolti erano portati in chignon o code di cavallo, ma questa volta erano cotonati.

Oggi, sulle passerelle abbiamo visto molta moda anni 60, oltre ai modelli colorati e vestiti di Moschino ispirati a Jackie Kennedy, abbiamo visto abiti laminati, un chiaro riferimento alla moda metallurgica di Paco Rabanne, perfettamente reinterpretata oggi dal direttore artistico di Balmain Olivier Rousteing, osservando anche tagli e modelli svasati.

È interessante vedere come la moda attuale si rifaccia spesso alla moda degli anni ’60 per collezioni più recenti: anche nel 2021, stilisti come Marc Jacobs, Lanvin e Chanel tra gli altri, così come rivenditori di fast fashion come H&M, hanno fatto lo stesso. Le reinterpretazioni sono le più diverse e pensare agli anni passati è, quasi sempre, un’indicazione di successo.

Alla luce dei fatti, questo approccio al design sembra coincidere con il contesto storico, politico e sociale, e la gente continua a considerare l’uso eccessivo di paillettes, colori e accessori appariscenti come una fuga dalla realtà e una fonte di spensieratezza in un mondo in cui la vita è spesso seria.

dressforfun Costume da Donna - Hippie | Parte...
  • Il costume da donna Hippie è composto da una...
  • I pantaloni hanno un grande spacco. Il tutto è...
Widmann - Parrucca anni '70, anni '60, parrucca...
115 Recensioni
Beelittle Hippie Costume Set - Stile Vintage Anni...
  • Set completo: completa l'intera moda hippie per la...
  • Corona di girasole: i fiori sono fatti di stoffa...