Musica anni 60 da ballare

Ci sono alcune frasi che sono sempre presenti nella playlist delle destinazioni di vacanza estive; forniscono un’atmosfera di sottofondo che esalta le pause di relax in spiaggia o in montagna.

Alcune hit stagionali svaniscono rapidamente nel dimenticatoio, mentre altre diventano emblematiche di intere generazioni, definendone gli stati d’animo psicologici, emotivi e persino estetici.

In un intero periodo, un evergreen che attraversa i decenni può trasformarsi in un ricordo indelebile, in una colonna sonora personale o in una colonna sonora di un intero periodo storico. Sono le canzoni più amate, che si cantano più spesso ai concerti, nelle serate danzanti nei club o nelle discoteche.

Quali sono le più belle canzoni degli anni ’60? È una domanda a cui gli over 60 hanno risposto nel corso della loro vita.

Successi musicali anni 60

Quando si pensa al Twist vengono subito in mente gli anni Sessanta. Non bisogna però commettere l’errore di pensare che tutto fosse fatto in un modo particolare. Fu un periodo estremamente creativo, soprattutto negli Stati Uniti, e come il Twist, c’erano molte altre canzoni che oggi definiremmo “tormentoni”, accompagnate da qualche passo o da una piccola coreografia.

Il successo di Chubby Checker del 1960 “The Twist” lo ispirò a creare “Let’s Twist Again” e “Pony Time” nel 1961. “The pony” raffigurava un uomo e una donna in piedi, separati, che eseguivano scambi di sella e rapide corse triple, a volte imitando una cavalcatura.

Tra le migliori canzoni anni 60, troviamo anche quella scritta da Carol King, “The Loco-Motion” è una canzone che esiste da oltre 50 anni. Ancora oggi, è impossibile rimanere fermi al suo ascolto. “Come on, baby, do the Loco-Motion!” è un invito a cui anche l’individuo più disciplinato farebbe fatica a resistere.

Vale anche la pena sapere che abiti succinti, gonne corte e costumi con frange erano gli originali delle go go dancers all’inizio di questi grandi anni. Sono state le prime ad apparire nei locali notturni e successivamente in TV. La carica e la grinta derivavano dal loro lavoro. L’espressione inglese “go go” deriva da “go go”, che in francese si traduce in “in abbondanza” e si riferisce a “la gogue”, una frase del vecchio francese che significa “gioia, felicità”.

Negli anni Sessanta, negli Stati Uniti, vennero inseriti in locali notturni come il Whiskey a Go Go di Los Angeles, dove ballavano all’interno di gabbie (un formato utilizzato ancora oggi in molti locali). A partire dal 1965 cominciarono ad apparire anche in programmi televisivi accompagnando gruppi musicali.

Anni 60 musica italiana da ballare

I passi di danza del twisting, del surf, dell’hully-gullying e dello shaking sono ancora oggi apprezzati e portano molto divertimento alle feste. Sono i ritmi che hanno ispirato le classiche coppie di festa a “scoppiare”, e molti sono ancora vivi e attivi.

Negli anni ’60 si assiste al boom delle canzoni pop anni 60, nazionale o straniera, e si diffondono le canzoni che ricordano le stagioni, dal Festival di Sanremo ai successi estivi del Cantagiro, Un disco per l’estate, e altre ancora. Negli eventi tradizionali si diffondeva il ballo, con una vasta gamma di stili e origini, come alternativa al ballo del mattone. Questo ha portato alla disintegrazione della coppia di ballo tradizionale.

I Migliori Anni 60/70/80 (Boc 3 Cd)
  • Audio CD – Audiobook
  • Editore: Itwhy3Cd

Le canzoni italiane anni 60

Tra le canzoni anni 60 famose, i brani twist più suonati in Italia sono stati “Stai lontana da me“, “Tintarella di luna“, “Una zebra a pois“, “Guarda come dondolo” e “St. TropezTwist“, oltre a Speedy Gonzales nella versione italiana, che ha avuto un enorme successo grazie a Peppino Di Capri.

Negli anni Sessanta la voglia di ballare a livello internazionale è notevole e nascono nuovi generi. Anche da noi l’hully-gully, introdotto alla notorietà da “Hully Gully in Ten” e “Abbronzatissima” di Edoardo Vianello (1963), e “I Watussi“, che fu un successo dell’estate 1964 e che ancora oggi attira clienti affamati di ballo nelle sale da ballo in stile anni ’60, ebbero un enorme successo.

La canzone “I ragazzi dello shake“, cantata da Gianni Morandi, e la famosa “geghegè“, introdotta nel programma di Studio Uno nel 1966 a Roma, sono state due delle canzoni italiane più popolari dell’epoca.

Offerta
Morricone 60 Years Of Music
  • Universal Music
  • Musica

Anni 60 musica straniera

Il twist americano, una forma di rock’n’roll, prende il nome dall’inglese “twisting” o “wiggling”, che significa torcere o dimenarsi. Nel 1961, Chubbi Checker pubblicò “The twist” e “Let’s twist again” per introdurre il nuovo ballo.

Le canzoni “Please Please Me” e “Twist and Shout” dei Beatles furono rapidamente seguite dall’apripista “Speedy Gonzales“, cantata da Pat Boone.

Canzoni estate 1960: perché tornano sempre di moda

È importante notare che il ritorno prepotente di frasi e tormentoni delle estati precedenti può assumere diverse interpretazioni. Poiché i suoni e le parole sono immortali, hanno simboleggiato il passaggio di epoche come emblemi sociali e simboli di innovazione.

Anche le nuove generazioni sono state in grado di distinguere tra passato e futuro, sia per quanto riguarda la moda che il linguaggio. Forse la longevità di queste canzoni, in particolare di quelle popolari tra gli over 60, sta nella loro capacità di rimanere rilevanti agli occhi delle nuove generazioni.

La leggerezza dei giorni d’estate ormai lontani è simboleggiata da queste canzoni, così come i ricordi dei giovani amori. I ricordi sono spesso rinchiusi in piccoli scrigni che conservano i momenti più memorabili e dolorosi della nostra vita. La musica è sempre stata un filo conduttore che unisce esperienze, emozioni e sentimenti. Ecco alcune canzoni degli anni 60 che balliamo e cantiamo ancora con passione.

Mina & Gaber
  • CD Papersleeve
  • Mina & Gaber

Canzoni anni 60 da ballare

In Italia, gli anni ’60, periodo di rinascita e spensieratezza, di ripresa economica e di ricambio generazionale, sono stati particolarmente colorati. La scena musicale del periodo è ricordata per l’emergere della beat generation e della successiva musica pop.

Le influenze esterne esercitarono una maggiore libertà stilistica sulla cultura, sulla società e sulla moda, come risultato dell’enfasi del periodo sulla libertà stilistica e sulla spontaneità.

Nella Londra degli anni Sessanta, le donne si esprimevano attraverso la minigonna e le proteste di piazza, mettendo da parte le vecchie convenzioni. Erano anni creativi e musicalmente intensi.

Queste canzoni segnarono l’inizio di una nuova era; tra queste canzoni famose anni 60 vi sono:

  • In ginocchio da te di Gianni Morandi;
  • Abbronzatissima di Edoardo Vianello;
  • Azzurro di Adriano Celentano;
  • Stasera mi butto di Rocky Roberts;
  • Acqua azzurra, acqua chiara di Lucio Battisti.
  • Luglio di Riccardo del Turco;
  • Tintarella di Luna di Mina;
  • Sapore di Sale di Gino Paoli;
  • Estate di Bruno Martino;

Esistevano, infatti, molti altri balli e movimenti di danza in questo periodo, ma ci siamo limitati a quelli più significativi. Ogni aspetto degli anni Sessanta, dalla moda alla politica, dalla danza alla musica, dal femminismo alla partecipazione civile, era pieno di anni e la scoperta di questi diversi elementi può solo aiutarci a comprendere il presente e a trarre ispirazione dal passato.

Adriano Celentano Azzurro-Edition (10 Blu-Ray)...
  • Adriano Celentano - Edizione Azzurro CD Blu-ray...
  • Marca: Koch Films
4 Anni Di Successi
  • Italian Music
  • Audio CD – Audiobook
Gli anni '60 in grandi lettere, amante degli anni...
  • Tre volte 60s in grandi lettere. Hai vissuto i...
  • Per i festaioli e i veri bambini degli anni '60....